SCOPERTI DAI CARABINIERI FALSI VENDITORI PORTA A PORTA DI IMMAGINI SACRE PER SVALIGIARE LE ABITAZIONI

I Carabinieri del Comando Stazione di San Gregorio Matese (CE), nella mattinata del primo marzo scorso, in Napoli, hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Ufficio G.I.P., nei confronti di D.F.R., 52enne, pluripregiudicato napoletano, indagato in ordine al reato di furto in abitazione pluriaggravato, delitto commesso in data 16 giugno 2020, con il concorso di altra persona non identificata. L’attività  investigativa è stata originata dalla denuncia resa ai Carabinieri da un’anziana  donna di Castello del Matese (CE) la quale riferiva che due uomini, con il pretesto di vendere porta a porta immagini sacre, si erano abusivamente e furtivamente introdotti all’interno  della sua abitazione, sottraendole i suoi risparmi, somma di denaro contante per € 3.500,00. Dalle  indagini  esperite  appariva evidente  che  l’indagato  agisse  ID   modo  seriale,  sfruttando  le disattenzioni delle anziane vittime per accedere all’interno  delle abitazioni, individuare i luoghi ave erano custoditi  i  risparmi  nella  fasi  della  negoziazione  relativa  agli  oggetti  offerti  in  vendita,  distogliere l’attenzione della stessa vittima per poi depredarla. L’ordinanza   di  custodia  cautelare  veniva  eseguita  presso  la  Casa  Circondariale   di  Napoli Poggioreale, ave l’arrestato si trova detenuto per altri fatti analoghi.