PREGIUDICATO SCAPPA DAI DOMICILIARI ARRESTATO DAI CARABINIERI

Decorsa notte, in Pastorano (CE), a conclusione di prolungate ed ininterrotte indagini, delegate da questa Procura della Repubblica, i Carabinieri della Compagnia di Capua hanno proceduto all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.i.p. di questo Tribunale, nei confronti di T.I.C., classe 1989, di nazionalità rumena, pregiudicato, per i reati di rapina aggravata, resistenza e violenza a P.U., lesioni personali aggravate, nonché ad esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Firenze, in sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari, per i reati di evasione, rapina, minaccia aggravata e violazione di domicilio. L’uomo, si era allontanato il 5 ottobre scorso dagli uffici della Compagnia Carabinieri di Capua, dove era stato accompagnato a seguito dell’arresto eseguito nello stesso giorno a Vitulazio (CE), dopo che, allontanatosi dagli arresti domiciliari a cui era già sottoposto, si era reso responsabile di rapina aggravata, lesioni personali, minaccia aggravata e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Le ricerche, poste in essere da militari dell’Arma, hanno consentito di localizzare l’evaso nei pressi dell’abitazione del di lui fratello, ubicata a Pastorano (CE), dove era appena giunto a bordo di un’autovettura, risultata oggetto di furto commesso a Prato nella giornata di ieri. Il fuggitivo, accortosi della presenza dei Carabinieri, ha tentato di eludere la cattura, ma è stato prontamente bloccato. Nel corso della perquisizione personale è stato trovato in possesso di un paio di forbici e della somma in contanti di euro 330,00, il tutto sottoposto a sequestro. L’autovettura recuperata è stata restituita al legittimo proprietario. L’indagato è stato associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.