Perché il Capodanno si chiama così?

NOTTE DI SAN SILVESTRO STORIA – Ormai è entrata di diritto nella lista di quelle espressioni che utilizziamo da tempo immemore senza chiedercene mai il motivo. Oggi infatti in pochi si interrogano, ad esempio, sul perché il Ferragosto abbia proprio questo particolare nome. E lo stesso succede con la vigilia di Capodanno. Perché il giorno in cui si organizza un grande cenone e si aspetta la mezzanotte per festeggiare l’anno nuovo si chiama, per tutti, notte di San Silvestro? La prima risposta, banale ma assolutamente corretta, è che il 31 dicembre, nell’anno liturgico della Chiesa cattolica, è il giorno dedicato al culto di Silvestro I, 33esimo Papa, sul soglio di Pietro tra il 314 e il 335. Eppure la figura del Pontefice, morto proprio il 31 dicembre, ha poco o nulla a che fare con i festeggiamenti per l’anno nuovo.