OSCAR GREEN 2015… LE AZENDE PREMIATE

Oscar Green Molise 2015COLDIRETTI – 27 09 2015 CAMPOBASSO. Sono state premiate presso la Camera di Commercio di Campobasso le imprese, che testimoniano un Molise imprenditoriale dinamico e creativo, vincitrici della fase regionale di “OSCAR Green 2015 – Italia per EXPO”, il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa, la cui fase nazionale si svolgerà a Milano, all’interno di EXPO 2015. Alla manifestazione, presenziata dal presidente e dal direttore di Coldiretti Molise, Tommaso Giagnacovo e Saverio Viola, hanno preso parte l’assessore regionale all’agricoltura, Vittorino Facciolla, il presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis, il Sindaco di Campobasso, Antonio Battista, ed il commissario ad acta e segretario generale di Unioncamere Molise, Lorella Palladino. I vincitori regionali, per ogni singola categoria, dell’edizione 2015 del Molise sono: Categoria  “PAESE AMICO”, che premia  quelle istituzioni pubbliche, da comuni e province ad asl e scuole, che hanno dato il loro contributo per l’attuazione dei progetti promossi da Coldiretti. Aggiudicato all’Istituto d’Istruzione Secondario Leopoldo Pilla di Campobasso, che ha realizzato il progetto  “ scuola senza sbarre”, con  un percorso di formazione di alcuni detenuti dalla Casa Circondariale di Campobasso insieme agli studenti dell’IPSASR, con attività  di potatura, apicoltura e corsi di informatica; inoltre l’Istituto Professionale, che punta sulla produzione a chilometro zero, gestisce un’azienda agricola, ed ospita un vigneto ed un frutteto ed è dotato di una serra didattica dove nel periodo invernale vengono messe a dimora  varie specie di semi di ortaggi e fiori. Categoria “IMPRESA 2.TERRA”, che premia le giovani aziende agroalimentari, il cui successo imprenditoriale è il risultato del connubio tra creatività, originalità e grande abilità progettuale, con occhio di riguardo all’innovazione e alle nuove tecnologie, e che hanno creato una cultura d’impresa esemplare, riuscendo a incanalare tutti questi elementi per lo sviluppo e la crescita dell’agricoltura italiana, coniugando tradizione e innovazione. Aggiudicato ad Aloia Giovanni di Olio Aloia, di Colletorto (CB), che con il Progetto “ultra dop-olive oil” Molise, attuato con una associazione temporanea di scopo di aziende agricole molisane, di cui l’azienda di Aloia Giovanni è capofila, con l’Università degli studi di Bari, e che ha realizzato un prototipo, utilizzando per la prima volta gli ultrasuoni, per la produzione di olio extra-vergine ad elevato valore organolettico ed a ridotto impatto ambientale.  Categoria “CAMPAGNA AMICA”, che premia le imprese che in maniera innovativa raggiungono direttamente il consumatore finale, dando lustro ai prodotti tipici italiani su scala locale, nazionale e mondiale. Aggiudicato all’azienda F.lli  Angiolillo, di Venafro (IS), che conta circa 250 Bufale, le quali seguono un’alimentazione interamente prodotta in azienda, nel cui interno è stata ricreata un’area verde, utile a riprodurre l’habitat naturale della Bufala, affinché questa possa vivere in condizione di benessere, con annesso il caseificio ed il punto vendita con tutti prodotti a chilometro zero. Categoria “WE GREEN”, che premia le aziende che pongono particolare attenzione alla tutela dell’ambiente e all’agricoltura sociale ponendosi come interpreti di un modello di sviluppo attento alla sostenibilità e a servizio dell’intera società. Aggiudicato alla Az. Agr. La Piana del Riccio di Valentina Cristofano, di Campolieto, che offre un servizio alternativo a giovani ragazzi con disabilità  mentale, che hanno terminato il percorso di studi, ed alle loro famiglie, coniugando l’esperienza agricola con la formazione clinica, sia con l’attività  riabilitativa che di inserimento sociale e lavorativo, basandosi su un’ agricoltura multifunzionale. Categoria “FARE RETE”, che premia i modelli di imprese, capaci di creare reti sinergiche in grado di massimizzare i vantaggi delle aziende agroalimentari e del consumatore finale. Aggiudicato a Apinfiore di Giovanna Cuomo, di Mirabello Sannitico (CB), che ha promosso delle unità didattiche nelle scuole con lo scopo di far accostare i ragazzi al meraviglioso mondo delle api, con la prospettiva che una bella passeggiata nel verde ed una sana merenda sostituiscano i videogiochi ed i cibi poco sani.