MINA CAPPUSSI ESPONE ALLE SALE DEL BRAMANTE IN PIAZZA DEL POPOLO

BRAMANTE-mostra-arte-Roma08CAMPOBASSO – 03 11 2015. Le Sale del Bramante attigue alla Basilica di Santa Maria del Popolo sono state, alle fine del 1400, lo studio dell’insigne architetto rinascimentale. La mostra itinerante proseguirà nella chiesa di Gesù e Maria al Corso, in via del Corso, 45 un edificio di culto del 1633, che per la prima volta apre le porte all’Arte, legato alla storia della Roma papalina e delle famiglie aristocratiche romane. Il 7 dicembre sarà la volta di quella che storicamente è la chiesa scelta dai Vip e dai personaggi politici di spicco, ossia la basilica di S. Lorenzo in Lucina. Si chiude con la cripta totalmente ristrutturata e di eccezionale bellezza sotto l’altare della basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino, in P.zza S. Alessio, 23, estremamente suggestiva per il fascino cromatico degli interventi architettonici stratificatisi nel corso dei secoli. Mina Cappussi, poliedrica giornalista-artista molisana, espone da ieri nelle suggestive Sale del Bramante, un tempo studio dell’insigne architetto rinascimentale, attigue alla Basilica di Santa Maria del Popolo, con gli Artisti di Roma. “Chiese in Mostra” è il titolo della performance itinerante in quattro location incantevoli della Diocesi di Roma: chiese e basiliche di altissimo valore architettonico, storico e culturale che ospitano all’interno affreschi di illustri esponenti della tradizione artistica italiana. Le Sale del Bramante, 350 mq con volte e arcate in laterizi medievali, rientrano nella Basilica di Santa Maria del Popolo, una chiesa agostiniana sul lato nord di Piazza del Popolo, una delle piazze più famose della città, situata tra il parco del Pincio e l’antica Porta Flaminia, lungo le Mura Aureliane, punto di partenza della via Flaminia, la via più importante a nord di Roma antica. Una chiesa ricca di opere d’arte di Raffaello, Gian Lorenzo Bernini, Caravaggio, Pinturicchio, Andrea Bregno, Guillaume de Marcillat e Donato Bramante che, quando lavorava nella Basilica per realizzare l’abside, la volta a “botte” e a cassettoni, aveva il suo studio nelle attigue Sale dette appunto “Sale del Bramante”. Donato “Donnino”di Pascuccio detto il Bramante (Fermignano, 1444 – Roma, 11 aprile 1514) è stato un architetto e pittore italiano, tra i maggiori artisti del Rinascimento, che progettò la basilica di San Pietro. CHIESE IN MOSTRA: 1. Sale del Bramante: 29 ottobre-3 novembre  Orari: dalle 9,00 alle 20,00 – 2. Chiesa di Gesù e Maria al Corso: 30 novembre – 5 dicembre Orari: dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00 – Solo Opere Sacre – 3. Basilica di S. Lorenzo in Lucina: 7 – 12 dicembre Orari: dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00 – Solo Opere Sacre – 4. Basilica dei SS. Bonifacio e Alessio all’Aventino