Ma’, i m’aggia sp’sà: successo per la compagnia teatrale Made in Colli

COLLI A VOLTURNO. Ieri sera una sala gremita di spettatori  ha sancito il successo del terzo episodio della trilogia di opere teatrali firmate da Giuseppe D’Acchioli. L’episodio, come i precedenti del resto, è stato portato in scena da attori non professionisti, gente comune che si è messa in gioco e si è divertita e ha fatto divertire le tante persone ospitate sotto la tensostruttura di piazza Santa Madre Teresa di Calcutta. La rappresentazione ha chiuso i festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate che si sono svolti nel popoloso centro della valle nel corso degli ultimi giorni. Un lavoro certosino da parte dei tanti addetti ai lavori, che si sono occupati non solo dimettere in scena il copione( interpretando magistralmente i personaggi e facendo in modo che il pubblico si immedesimasse in loro, rivivesse spaccati di una tradizione popolare ormai perduta, ma toccando con sensibilità temi attuali, il pubblico ha da subito amato i personaggi, schietti , diretti, reali: tali da sembrare il vicino di casa) ma di occuparsi dei costumi, delle scenografie, delle luci, delle musiche…insomma tutto. Tutto sotto la sapiente regia di Marisa Ranieri che ha messo tutto il suo amore e la sua passione in queste tre rappresentazioni che ha diretto. E, mentre il pubblico ( in sala erano presenti oltre 800 persone, molti erano in piedi, altri non sono potuti entrare…..) chiede a gran voce un bis magari nei mesi estivi quando il clima è più clemente ed è possibile godere di spazi aperti in modo da garantire a tutti di godere dello spettacolo, c’è chi già è pronto a scommettere che il genio della regista Marisa Ranieri sia a lavoro per dare alla luce un nuovo entusiasmante racconto….. to be continued!!!  Flo