IL VENAFRO DOMA LA DAUNA SOTTO I COLPI DI PATRICIELLO E VELARDI

IMG_8971SPORT a cura di Marco Fusco Us Venafro 3 Polisportiva Dauna 1 – 14 Novembre 2015. Nemmeno il tempo di aprire il nostro taccuino e il Venafro passa in vantaggio:  angolo di Vallone, nel cuore dell’area ospite capitan Patriciello trova la giocata vincente e batte il giovane De Biase. Daunia sorpresa dalla veemenza dei bianconeri che vanno subito vicinissimi al raddoppio: minuto 3 Pettrone si presenta tutto solo davanti a De Biase ma l’estremo ospite questa volta ha la meglio e respinge il tiro ravvicinato del numero dieci di casa. Minuto 8 Vallone sbuca davanti  a De Biase e il numero uno pugliese costretto ancora agli straordinari. Un Venafro straripante in questo inizio di partita, Dauna quasi stordita dal gioco venafrano. Minuto 11 prima occasione per la Dauna e gol annullato a Burdo per fuirigioco. Qualche dubbio su questa decisione della direzione arbitrale. Minuto 16 scende in scioltezza Lombardi, progressione possente ma impreciso nella conclusione. Minuto 20 la Dauna in fase di ripresa, fa paura. Vitale sciupa un’occasione colossale a pochi metri da Roncone. Bella partita. Minuto 28 azione bellissima del Venafro, scambio tra Patriciello e Pettrone fin dentro l’area, conclusione del dieci di casa e pallone che si perde sul fondo per questioni di centimetri a portiere battuto. Minuto 30 ancora Venafro, la palla buona finisce sui piedi di Patriciello che alza troppo la mira graziando la difesa pugliese. La Dauna cerca di concretizzare in zona gol, minuto 40 Vitale serve in area Burdo che conclude senza trovare la porta. Minuto 44 Dauna vicinissima al pareggio: Recchia in area Roncone superato ma sulla linea salva Laurelli. Si chiude qui il primo tempo. Ripresa un solo cambio sul fronte pugliese entra Miocchi, esce Prencipe. La Dauna subito pericolosa ma Roncone salva su Recchia. Minuto 49 punizione di Fascia, pallone che quasi bacia il palo alla destra di De Biase. Minuto 55 e il Dauna affonda il colpo: Lombardi si presenta tutto solo davanti a Roncone e questa volta non sbaglia, cogliendo l’angolino basso alla sinistra del portierone bianconero che non può nulla. Ma la gioia dei pugliesi dura veramente poco. Capovolgimento di fronte, punizione da distanza siderale di Velardi che sorprende De Biase. Venafro di nuovo in vantaggio. Immensa la gioia del centrocampista bianconero. Minuto 63 Vallone in area, pallone stoppato dal braccio di un difensore : rigore netto, il direttore di gara non ha dubbi: dagli undici metri non sbaglia capitan Patriciello che firma il suo decimo sigillo stagionale.  Partita si riscalda Burdo schiaffeggia Pettrone( fa un po’ di scena) e la signorina Gaudieri gli mostra senza paura il rosso. Mischia furibonda, le due panchine entrano in campo ma tutto ritorna alla normalità nel giro di pochi secondi. Minuto 80 De Stasio carica il destro, Roncone devia sul palo. Filomeno Riccitiello a volo dal limite dell’area, pallone che esce di pochissimo. Finisce qui la disputa tra il Venafro e la Dauna. Superba prestazione di capitan Patriciello e compagni che ora possono cambiare la storia del loro campionato.