CIS: CIRCA TRE MILIONI DI EURO PER VENAFRO, SIA UN PRIMO PASSO PER UN PIANO COMPLESSIVO DI RILANCIO.

Venafro rientra, anche se per un decimo rispetto a quanto richiesto, nella partita dei Contratti Istituzionali di Sviluppo. Per me e per tutti non può che essere, dato il contesto, una buona notizia.  Come detto più volte, ne rimango tutt’ora profondamente convinto, l’occasione è stata persa: bisognava mettere i soldi destinati al Molise per la realizzazione di una grande infrastruttura in grado di porre davvero le basi per lo sviluppo di questo territorio. La stessa “Bretella”, oggi di nuovo, a parole evidentemente, al centro del dibattito politico, poteva essere il primo ipotetico tratto di una quattro corsie finanziata con i fondi CIS. Questo anche per un motivo abbastanza semplice ma prioritario e strategico che riguarda non solo l’intero territorio regionale ma soprattutto il nostro Comune.  Parliamoci chiaro: Venafro deve essere meta di destinazione e non di passaggio di mezzi pesanti che contribuiscono ad innalzare i livelli di inquinamento. Bisogna renderla attrattiva e visitata.  Arriveranno comunque circa tre milioni di euro, un po’ pochini vista l’importanza della nostra Città ed in virtù dei complessivi 220 milioni stanziati per il Molise, per la sistemazione di una piccola parte del Nostro centro storico. Si apra adesso un piano complessivo di rilancio del Centro Storico di Venafro all’ interno del quale il progetto approvato con questo strumento possa rappresentarne un pezzo ed un primo passo. Un’ aspetto dirimente sarà, per rendere attrattiva Venafro e il suo centro storico, anche migliorare la vivibilità  nel suo complesso intervenendo su decoro urbano, pulizia ed ottimizzando i servizi.                                          Stefano Buono

Consigliere Comunale di Venafro – Dirigente Regionale PD