Capodanno senza botti, vietati pure gli spray al peperoncino: multe fino a 500 euro

Ogni anno, a livello nazionale, si verificano infortuni anche di grave entità alle persone a causa dell’utilizzo di simili prodotti e che esiste un oggettivo pericolo anche nel caso di utilizzo di petardi in libera vendita, trattandosi pur sempre di materiali esplodenti che, in quanto tali, sono in grado di provocare danni fisici anche di rilevante entità, sia a chi li maneggia sia a chi ne sia fortuitamente colpito» si spiega nell’ordinanza che impone per le giornate del 31 dicembre e del 1° gennaio il divieto nella città di Ancona di utilizzare spray al peperoncino e far esplodere fuochi d’artificio, petardi e qualunque genere di “botti” nelle strade, nelle piazze e nei luoghi pubblici o in cui vi sia presenza di pubblico come piazza del Papa, dove nella lunga notte di San Silvestro si esibirà la band salentina Après La Classe (qui tutti gli eventi di Capodanno). Le multe vanno dai 77 ai 500 euro, ridotte a 154 euro se pagate entro i 60 giorni dalla notifica. Per sensibilizzare l’uso responsabile dei fuochi d’artificio a Capodanno è intervenuto anche l’assessore comunale di Camerano, Renato Costantino, che ha lanciato l’hashtag #Noaibotti insieme al suo labrador Tobia.